Roma, (askanews) - Al Teatro Palladium a Roma gli studenti dell'Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini hanno incontrato Francesco De Gregori, Glauco Mauri e il produttore cinematografico Nicola Giuliano. Tre personalità diverse, premiate per i loro meriti artistici dall'Università Roma Tre, in collaborazione con l'Officina Pasolini, un laboratorio gratuito di teatro, canzoni e multimedialità sostenuto dalla Regione Lazio.De Gregori, che seppur schivando i giornalisti presenti si è concesso con generosità ai ragazzi per i consueti selfie, ha ricevuto il premio dalle mani di Franca Valeri. Un premio dato dai giovani che per lui vale più di altri. "Dal profondo del cuore voglio esprimere tutta la mia ammirazione" Franca Valeri: "Ci ringraziamo a vicenda".E poi la grande lezione di Glauco Mauri: "Innanzitutto non barare mai, nè nella propria vita, nè nel proprio lavoro. Fare sempre le cose in cui si crede, senza presunzione, ma con grande entusiamo". "Il nostro lavoro può aiutare la gente a diventare più ricca".A caricare gli aspiranti artisti è stato anche Nicola Giuliano, fondatore della Indigo film: "Dovete semplicemente credere in voi, perché per fortuna in questo nostro campo, che sia la canzone, che sia il teatro o il cinema o le attività multimediale, se una cosa ha valore prima o poi verrà riconosciuto il talento prima o poi verrà fuori".