Roma, (askanews) - Gli storici Studios di Cinecittà adesso hanno un nuovo percorso permanente, "Girando a Cinecittà" che li celebra attraverso i film qui girati. Una scelta, quella di aprirsi al pubblico, fatta negli ultimi anni, e che, spiega l'amministratore delegato di Cinecittà Studios, Giuseppe Basso, è stata apprezzata, con numerosi visitatori da tutta Italia e dall'estero e nel 2014 oltre 20mila studenti, molti anche stranieri con grande presenza dei francesi. Nel frattempo, però, continuano le produzioni italiane e straniere. Tra i titoli più attesi ci sono il remake di "Ben Hur" e "Zoolander 2" di Ben Stiller che occuperanno rispettivamente 5 e 6 teatri di Cinecittà.Giuseppe Basso:"Ci sono grandi produzioni internazionali oggi a Cinecittà che stanno girando, dalla Metro Goldwin Mayer alla Paramount, quindi un ritorno degli americani contestuali alla celebrazione storica"."Coincidono i due momenti di produzione culturale e filmica: ospitiamo film, sono circa 4.000 i film ospitati dalla fondazione degli studi e celebriamo, per far sapere al pubblico che in questo angolo della Capitale c'è un posto conosciuto in tutto il mondo".Luigi Abete, presidente onorario di Cinecittà Studios ha sottolineato l'importanza di questo ruolo polifunzionale:"Accanto al luogo di produzione cinematografica per i grandi film internazionali, anche perché una volta superato il vincolo fiscale che penalizzava le produzioni che venivano a realizzare in Italia, queste sono tornate, ora stiamo producendo qui il remake di 'Ben Hur' e abbiamo una serie di altri progetti importanti già contrattualizzati, accanto a questa funzione possa svilupparne altre come quella culturale".Oltre alla mostra permanente, si studiano altre iniziative come il progetto per un museo del cinema da sviluppare insieme al ministero dei Beni Culturali e un'altra area che possa ospitare mostre temporanee.