Roma, (askanews) - Tra le chicche della mostra i "Vestiti dei sogni", fino al 22 marzo a Palazzo Braschi a Roma, anche un'anteprima degli abiti che indosseranno Salma Hayek e Vincent Cassel, protagonisti del nuovo film di Matteo Garrone "Il racconto dei racconti", in uscita a maggio 2015. Il costumista Massimo Cantini Parrini: "I film vengono prima visti e poi si vede, semmai, un lavoro in una mostra, invece qua è il contrario, credo che sia una delle prime volte che succede". "Matteo è stato molto carino, perché quando l'ho chiamato e gli ho detto che c'era questa occasione, lui ha detto 'Certo Massimo, i vestiti sono i tuoi, non c'è problema'".Allievo di Gabriella Pescucci ("C'era una volta in America" "Le avventure del barone di Muenchausen", "L'età dell'innocenza"), Cantini Parrini, nel film di Garrone, che è intervenuto di persona alla mostra, si è rifatto al 600, ma con qualche libertà: "Io nei costumi ho messo libertà, ho cambiato delle cose, ci sono epoche mischiate, ma che danno questa idea fiabesca. Una libertà che mi sono preso adattandomi al mondo della fiaba".