Roma (TMNews) - Il re della commedia francese Dany Boon torna sullo schermo con "Tutta colpa del vulcano", diretto da Alexandre Coffre, nei cinema dal 5 giugno. L'attore e regista che nel 2008 con "Giù al nord" polverizzò ogni record d'incassi del cinema francese questa volta è protagonista di una guerra dei Roses con accento parigino: interpreta Alain, un uomo mite separato da una moglie ricca e perfida, che deve raggiungere la Grecia per partecipare al matrimonio della figlia. Siamo nel 2010, quando l'eruzione del vulcano islandese bloccò i cieli di mezza Europa: l'aereo su cui viaggia il protagonista viene fermato prima del decollo e lui è costretto ad intraprendere un lungo viaggio in auto con l'odiata ex.Dopo essersi giurati odio eterno i due si trovano in una convivenza forzata che si trasforma in un avventura rocambolesca, piena di colpi bassi, di gesti vendicativi, di veri e propri tentativi di far fuori l'indesiderato compagno di viaggio. I mezzi di trasporto di fortuna, gli incidenti, le fughe non fanno altro che accrescere la crudeltà dei protagonisti, e Dany Boon, da ingenuo protagonista della commedia francese diventa il più perfido interprete di un film d avventura. Naturalmente a lieto fine.