Roma, (askanews) - Tutti salvi i 446 migranti soccorsi dalla Guardia Costiera e che si trovavano a bordo di un peschereccio a circa 80 miglia a sud est delle coste calabresi. Le operazioni, coordinate dal Centro Nazionale di Soccorso della Guardia Costiera a Roma, hanno consentito il trasbordo di tutti gli occupanti, tra cui 59 bambini e 95 donne, su una unità della Marina Militare presente in zona, attraverso l'impiego di due motovedette della Guardia Costiera, la Cp 326 di Roccella Ionica e la Cp 323 di Siracusa.In seguito a una verifica di un team ispettivo a bordo, è risultato che lo scafo utilizzato dai migranti per raggiungere l'Italia imbarcava acqua.