Roma, (TMNews) - Valeria Golino, Francesco De Gregori, Daniele Ciprì, Claudio Santamaria, Alessandro Siani, Niccolò Ammaniti ed Eugenio Scalfari sono alcune delle celebrità che hanno ricevuto i premi Vittorio de Sica in Campidoglio. A consegnare loro le medaglie intitolate al grande regista di "Ladri di biciclette" (1948) c'erano i figli Manuel e Christian de Sica, il sindaco di Roma Ignazio Marino e il decano dei critici cinematografici Gian Luigi Rondi. "Quando si parla di papà sono contento - ha commentato l'attore Christian, sottolineando - Oltre a essere stato quell'artista che è stato, è stato un italiano di quelli belli, di quelli che purtroppo sono in estinzione, non ci sono più". Tra gli altri vincitori dei Premi istituiti nel 1975 , la sceneggiatrice Francesca Mariano, la giovane attrice Sara Serraiocco, protagonista del film rivelazione "Salvo" e il trombettista jazz Paolo Fresu, premiato per le musiche del film "I cento chiodi" di Ermanno Olmi: "Aver premiato noi significa in qualche modo premiare i giovani che in questo momento hanno un grande bisogno di aiuto, di fiducia, un'iniezione di fiducia da parte degli altri", ha dichiarato il musicista sardo. "Per me essere legata in qualche modo a lui, al suo nome, anche in spirito, mi rende molto fiera, io sono come tutti noi una grande fan di Vittorio de Sica", ha aggiunto la Golino. L'attore Santamaria invece non ha dubbi a chi dedicare il suo premio: "Questo premio lo dedico alle persone che si amano di più, quindi lo dedico a mia figlia"