Roma (TMNews) - Devianza, identità di genere, dramma e stereotipi in un'opera della pittrice romana Giosetta Fioroni, in mostra negli Anni 70 a Roma al palazzo delle Esposizioni. La curatrice, Daniela Lancioni: "Giosetta Fioroni, "Foto da un atlante di medicina legale": Questo Atlante esce in lingua tedesca negli anni Sessanta con foto scattate negli anni trenta, nella Germania nazista. Sono foto di attitudini e atteggiamenti considerati patologici, di travestitismo, ma non sarebbequesto, è che molti si sono procurati la morte con pratiche autoerotiche. Giosetta Fioroni è affascinata, catturata da questo cortocicuito di una società nazista che nel suo seno aveva questa, chiamiamola, devianza. sono gli anni della differenza, non ci dimentichiamo; sono gli anni in cui tutto ciò che è diverso, che è differente ha una grande importanza e viene messo in risalto".