Milano (askanews) - Giusy Ferreri torna con una raccolta di 17 suoi successi più 3 inediti, intitolata "Hits" e nata dal grande successo estivo del singolo "Roma Bangkok" con Baby K. "Questa estate molto fortunata mi ha fatto riflettere e ripercorrere tutto il mio percorso e ho iniziato a pensare che i brani molto belli da racchiudere in una raccolta di questo tipo iniziavano a diventare parecchi e sarebbe stato sempre più difficile fare una scelta".La scelta ha privilegiato le canzoni più importanti, comprese quelle uscite come singoli: da "Non ti scordar mai di me" a "Novembre" a "Ti porto a cena con me" portata a Sanremo. Il 3 inediti sono firmati da giovani autori: "Come un'ora fa" da Daniele Magro, "Prometto di sbagliare" ripropone Dario Faini e Roberto Casalino a cui si aggiunge Federica Abbate, il primo singolo "Volevo te" è di Fortunato Zampaglione. "L'ho fortemente voluta perchè secondo me andava a rappresentare l'evoluzione di 'Novembre' proiettandomi su sonorità eleganti degli anni Ottanta".Tre canzoni pop con sfumature che arrivano da altri generi come l'hip hop e il regaeton, per un percorso coerente con il passato che ha riportato alla mente della cantante il senso di apertura degli esordi con Tiziano Ferro e Michele Canova. "Trovo che Tiziano sia una figura molto importante per il mio percorso artistico, ogni tanto ci sentiamo e ci stimiamo molto: pensare anche a una nuova formula di scrittura insieme sarebbe un bellissimo desiderio".Giusy continua nel frattempo a scrivere, oltre che a collaborare con tanti giovani autori: il materiale prodotto è nel cassetto in vista di un album di inediti di prossima uscita e di un tour. Scartata l'ipotesi di tornare a Sanremo, anche se le sarebbe piaciuto partecipare con la direzione artistica di Carlo Conti. "Le tempistiche promozionali non combaciano con la presenza sanremese".