Milano, (TMNews) - I suoi maestri sono compositori del presente come Michael Nyman e Philip Glass, e classici come Chopin, Debussy e Satie, la sua musica è contemporanea nel senso che è dei nostri tempi. Giulia Mazzoni, pianista toscana di 24 anni, debutta con il primo album "Giocando con i bottoni": 14 inediti per pianoforte solo, tra musica pop e tradizione classica. "Ho scelto di fare questo disco per la voglia che ho di comunicare con gli altri, la mia interiorità, i miei sentimenti, le mie sensazioni, quello che vedo. Riuscire a far ascoltare a più persone possibili il mio lavoro era il mio sogno".Il disco racconta il mondo di Giulia: il video del primo singolo "Piccola Luce" racconta la storia di una prostituta che insegue un bagliore alla fine di una strada oscura. "Ho scelto questo singolo perchè avevo in mente una storia ben precisa, con l'aiuto del regista poi abbiamo tirato fuori un'idea vicina alla filosofia del brano".La musica di Giulia è stata accostata a quella di Giovanni Allevi: a lei fa piacere, ma si sente legata ad altri artisti. "Non trovo molti punti di contatto tra la mia musica e la sua, anche umanamente proveniamo da due mondi diversi". Giulia Mazzoni sarà in concerto il 27 luglio a Livorno per "Effetto Venezia" e il 28 all'abbazia di San Galgano a Siena.