Messina, (TMNews) - Bella e impegnata, la nuova Miss Italia, Giulia Arena, dalla sua Sicilia si è soffermata a parlare della strage di Lampedusa per quella che definisce un'emergenza dove la Sicilia viene spesso lasciata sola: "I problemi ci sono al di là delle stragi che sono quelle che, per ovvi motivi, fanno più scalpore, sono problemi giornalieri sempre sullo stesso sfondo e spesso vengono sottovalutati da chi dovrebbe tendere una mano a una Sicilia che non può fare fronte a questo problema da sola."La 19enne di Messina nel suo anno di "regno" vuole riportare in primo piano il ruolo della donna senza cedere a facili strumentalizzazioni. "Non credo che Miss Italia in particolar modo usi il corpo della donna come oggetto. Nonostante questo riconosco che ci sono molti ambiti nella Tv italiana dove purtroppo ancora sfruttano in qualche modo questa visione della donna per fare cassa. Io credo che in questo anno dovrò rispondere non con i discorsi ma con i fatti".Giulia Arena è subito diventata famosa per la frase tatuata sulla pelle "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza" tratta dall'inferno dantesco, una sfida che lei ogni giorno dice di voler portare avanti.