E' con le loro testimonianze che si è fatta la storia della Shoa. Ed è per questo che la voce dei sopravvissuti riveste un'importanza fondamentale, specie in questi anni di rigurgiti di cronaca neonazista. A Milano sono ormai solo cinque i deportati nei campi ancora in vita. Noi abbiamo colto l'occasione di parlare con la signora Goti Bauer, classe 1924, che il 2 maggio 1944 venne arrestata e deportata ad Aushwitz insieme ai genitori e al fratello. Solo lei si salvò, e questa è l'intervista con il suo racconto.