Roma, (askanews) - Il grande pianista Danilo Rea, che ha girato tutta l'Italia con il progetto "Due come noi che...", in duo con Gino Paoli, difende l'amico e grande cantautore italiano, dopo le grane con il fisco e chiede di aspettare prima di accanirsi mediaticamente contro di lui."Al di là della vicenda e di quello che sarà poi chiarito, credo che tutto questo scatenarsi contro Gino non sia stata una cosa buona. Prima bisogna chiarire le cose e vedere come finirà la storia e poi si comincia a criticare". E poi saluta con affetto l'autore di "Sapore di sale" e tanti altri successi italiani con un "Ci vediamo al prossimo concerto".