Tokyo (askanews) - Un primo reattore nucleare è stato riattivato in Giappone a oltre quattro anni dal tragico incidente di Fukushima che aveva traumatizzato la popolazione e portato alla chiusura di tutte le centrali del paese a partire dal settembre 2013.Il reattore numero 1 della centrale di Sendai, sull'isola di Kyushu un migliaio di chilometri a Sud-ovest di Tokyo, è stato riavviato in mattinata, ha dichiarato alla France presse il portavoce dell'azienda Kyushu Electric Power il quale ha poi precisato che comincerà a produrre elettricità a livello commerciale a partire dai primi di settembre. La decisione non ha suscitato l'entusiasmo della popolazione della zona, come si legge nelle dichiarazioni di questa donna: "Comunque vada, non siamo più molto giovani... Ma ci preoccupiamo soprattutto per i nostri nipoti"."Il riavvio deve avvenire in piena sicurezza, questa è la nostra priorità assoluta", ha detto il premier Shinzo Abe. La ripresa della produzione nucleare è dovuta in primo luogo a ragioni economiche, a causa del costo dell'energia importata. Ma alcune centinaia di persone, provenienti da diverse regioni del Giappone dove si trovano altri impianti nucleari, hanno protestato davanti alla centrale mentre sono previste manifestazioni anche davanti alla residenza del premier a Tokyo.(Immagini Afp)