Roma, (TMNews) -Hollywood al Festival Internazionale del Film di Roma con i divi più amati dal pubblico, che hanno sfilato sul tappeto rosso nel weekend. La star più acclamata è stata Richard Gere, che ha presentato il film "Time Out of Mind" di Oren Moverman che lo vede anche in veste di produttore in cui interpreta un barbone che trova rifugio in un centro d accoglienza. Gere ha raccontato di aver girato il film aggirandosi per le strade di New York senza essere mai riconosciuto, e nel film offre una prova commovente, calandosi dalla parte degli invisibili.Applauditissimo anche Benicio del Toro, a Roma per "Escobar: Paradise Lost", opera prima del giovane attore e regista italiano Andrea Di Stefano, in cui si è calato nei panni del famoso criminale colombiano, trascinando agli inferi l'idolo delle teenager Josh Hutcherson, il Peeta della saga di "Hunger Games". I giovanissimi hanno atteso fin dalle prime ore del mattino i loro beniamini Lily Collins e Sam Claflin, interpreti di "Love, Rosie", adattamento del best seller di Cecelia Ahern del tedesco Christian Ditter. La storia di due ragazzi amici per la pelle fin da bambini, costretti a separarsi, ma il cui rapporto continua, tra lettere e messaggi, rimanendo sempre in bilico tra amicizia e amore. "E' incredibile tutto questo affetto dei fan, il pubblico italiano è un po' pazzo, ma in senso positivo, siamo davvero felice di essere qui" ha detto Sam. E tra autografi e selfie, il pubblico è andato in delirio.