Roma (TMNews) - "Giovanni è mio amico, Ballarò esiste perché c'è stato lui, dopodiché 'à la guerre comme à la guerre'". Così si è espresso il neoconduttore di "Ballarò" Massimo Giannini a proposito della rivalità con Giovani Floris, che il martedì sera andrà in onda su La7 con il suo "diMartedì", in contemporanea con il programma di Rai3. A proposito del duello per gli ascolti Per Giannini ha affermato: "E' come quando all'inizio del campionato ti dicono: vuoi vincere il campionato o la Champions? E' chiaro che vogliamo vincere tutto. Per certi versi sono due campionati diversi, però, perché la Rai è servizio pubblico e ha dietro di sé una missione culturale. Non mi pongo obiettivi di share".