Milano (askanews) - In quattro mesi una crescita di visitatori del 9,3% per i musei italiani. Sono i numeri, riferiti al primo quadrimestre del 2016, che il ministro per i Beni e le Attività culturali e il Turismo, Dario Franceschini, ha diffuso nel suo intervento alla cerimonia inaugurale della Conferenza generale di ICOM, il Consiglio internazionale dei musei, in corso a Milano. "Nel primo quadrimestre del 2016 - ha detto Franceschini - i musei dello Stato hanno fatto un milione di visitatori in più rispetto all'anno scorso, e sono in gran parte cittadini, quindi sta funzionando questo investimento sui musei non soltanto rivolti ai turisti, ma rivolti ai cittadini italiani che vadano a scoprire il patrimonio delle loro città".

Un patrimonio che, in linea con il tema della conferenza milanese - "Musei e paesaggi culturali" - ha caratteristiche uniche sulle quali è necessario insistere. "In Italia - ha concluso il ministro - i musei sono talmente legati al territorio in cui si trovano, che a volte si fatica a capire se si è dentro o si è fuori. Questa è una delle forze italiane: non c'è un museo nazionale, ci sono 4mila musei sparsi in tutta Italia con un patrimonio di collezioni straordinarie e l'azione che noi stiamo facendo con la riforma del sistema museale punta esattamente a creare questo".