Roma, (askanews) - Il jazz italiano per sua natura guarda al futuro e per questo lo amo: parola del ministro Dario Franceschini, che ha presentato a Roma l'iniziativa "Il jazz italiano per l'Aquila", una maratona musicale di 12 ore che si svolgerà il prossimo 6 settembre, con il dichiarato intento di rianimare il centro storico della città colpita dal terribile sisma di oltre sei anni fa.Al termine della conferenza stampa al Mibact, Franceschini ha poi citato la celebre frase di Miles Davis 'non suonate quel che c'è già, suonate quel ce non c'è', sottolineando che "il jazz guarda al futuro, anche il jazz italiano".Saranno oltre 600 i jazzisti italiani che si esibiranno tra le 12 e la mezzanotte di quel giorno, una manifestazione sostenuta, oltre che dal Mibact, da Siae, Rai (Radio1, Radio2, Radio3, Rai Cultura e Rai5), dal Comune dell'Aquila, Associazione I-Jazz (Associazione nazionale di festival e rassegne jazz), Midj (Musicisti italiani di Jazz), Casa del Jazz, Trenitalia, Busitalia, Corsica Ferries, Dismamusica.