Roma, (askanews) - L'intervento di Virginia Raggi all'inaugurazione della Global WinConference 2016, il più grande forum europeo dedicato alla leadership e al networking femminile promosso da Win (Women's International Networking), che ha scelto Roma per la sua 19esima edizione, è stato "un successo", nonostante la dichiarazione della sindaca della Capitale contro le quote rosa. Ad affermarlo è Kristin Engvig, fondatrice di Win e WinConference, intervistata a margine dell'evento all'Ergife Palace Hotel.

"L'intervento di Raggi è stato un grande successo qui e credo che tutte le donne nella sala, da tutto il mondo, vogliono che lei abbia successo. Forse non sanno nemmeno a quale partito appartiene, ma sono con lei, perché vogliono vedere una donna avere successo. E' anche una rivoluzione il fatto che sia così giovane, nonostante possa essere difficile, non è impossibile. Siamo in una fase di transizione nel mondo, dove vediamo nuove soluzioni, nuove persone. Non deve essere esattamente come è stato prima: in questo tempo dobbiamo creare nuove strade, nuovi modi di fare e lei può rappresentare questa novità", ha commentato Engvig, norvegese, in un fluente italiano, lingua che ha perfezionato alla Bocconi di Milano, dove ha conseguito un Mba (Master business administration).

"Non erano tutte d'accordo, ma dobbiamo anche rispettare le opinioni diverse, non è perché non sei d'accordo con questa cosa che non vuoi che lei sia sindaca, queste due cose sono molto diverse", ha sottolineato.