"Un eroe dei nostri tempi, volutamente ambiguo". Questo è il protagonista di "Io sono Frank de Jung" il romanzo di Frank Gonella: un consulente in finanza alternativa, invischiato in mille trame, solitario, follemente innamorato di una trans e perso nel suo culto del gerarca nazista Rudolf Hess. In uno scenario che muove tra Dubai e Helsinky, la Norvegia e Londra, l'Africa terra di conquista del grande Capitale, attorno a lui si muovono assurdi personaggi: miliardari kazachi, consulenti finanziari, terroristi. E il mondo che racconta Gonella è quello della globalizzazione nella sua fase estrema e terminale: quando il capitale e il terrore usano le stesse armi e seguono, forse, gli stessi fini.