Milano, (TMNews) - Anno 410, la profezia di Avalon annuncia l'imminente sorgere di un nuovo impero, quello dei Britanni. Un prescelto è destinato ad estrarre dalla roccia la spada Excalibur e riunire in un'unica nazione le tribù divise e in lotta della Britannia. È il giovane Artù e Myrrid, nome celtico di Merlino, gli farà da maestro per aiutarlo a trovare la spada nascosta. È la trama di "Excalibur - la spada nella roccia", il musical che debutta il 5 aprile al Teatro della Luna di Assago, Milano.Una storia fantastica tra maghi e streghe, amori e cavalieri eroici, belle dame e tradimenti raccontata con un modello innovativo di scrittura drammaturgica e musicale. La saga di Merlino e Artù può essere interpretata come favola per i più piccoli, ma conserva temi forti sull'esistenza umana che coinvolgono tutte le età.Il musical viene presentato in anteprima il 22 marzo al Teatro Palabrescia di Brescia e il 30 marzo al Teatro Geox di Padova. L'11 aprile è in replica al Teatro Politeama di Bra e il 13 al Teatro Creberg di Bergamo.L'opera originale scritta e diretta da Mario Restagno con musiche di Giovanni Maria Lori, è promossa dall'associazione Accademia dello Spettacolo di Torino e prodotta dalla società cooperativa Teatro dei Sogni. Gipeto interpreta Merlino, Artù è Jacopo Siccardi. Morgaine, il lato oscuro della storia, è interpretata da Floriana Monici, Marianna Bonansone è Ginevra, Matteo Laudadio veste i panni di Sir Hector. Le coreografie sono firmate da Lucia Carnevale.