Roma, (askanews) - Agli Eutelsat TV Awards 2015 l'Italia si consacra come il Paese più premiato. Nella notte degli oscar della televisione satellitare, al Rome Cavalieri Waldorf Astoria, ben tre statuette Gea, sulle quattordici assegnate tra canali e programmi di tutto il mondo, hanno infatti premiato la proposta TV via satellite italiana. Successo per Rai News 24, nella categoria News, Sky Atlantic HD, categoria Fiction/General Entartainment, e per 1992, la serie prodotta da Sky Atlantic HD da un idea di Stefano Accorsi, che ha ritirato personalmente il premio nella categoria Best Programme.Premio speciale per l'innovazione poi ad una realtà televisiva sempre più dinamica a livello tecnologico come il Centro Televisivo Vaticano (CTV). A ritirare il riconoscimento, il direttore tecnico della struttura, Stefano D Agostini. Che conferma l'impegno del broadcaster della Santa Sede per un Giubileo della Misericordia ad altissima definizione:"Questo Giubileo sarà seguito dal CTV in 4K HDR. Il nuovo pullman è quasi pronto, stiamo già affrontando le prime ipotesi di regia. Il tutto verrà diffuso sui satelliti Eutelsat a livello mondiale".Come ha evidenziato Duilio Giammaria, giornalista Rai e presidente della giuria, anno dopo anno cresce la qualità e la varietà delle proposte che arrivano praticamente da tutto il mondo, seguendo l' espansione dei 38 satelliti di Eutelsat nella loro dimensione globale. Una partnership, quella di Eutelsat con le realtà televisive che scelgono il satellite, dove la qualità delle proposte creative trova nella tecnologia un alleato insuperabile. Cristiano Benzi, Direttore Business Video Broadcasting di Eutelsat Italia:"La qualità oggi sul satellite è non soltanto l'alta definizione ma soprattutto l'ultra alta definizione. E' la nuova frontiera della Tv via satellite. Immagini non soltanto sempre più definite ma con molti più colori e con una gamma di chiari e di scuri sempre più fedele all'immagine naturale".