Roma, 20 gen. (askanews) - I familiari, la moglie Gigliola, le figlie, Silvia e Paola,il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, Walter Veltroni, alcuni registi e produttori, si sono ritrovati alla camera funeraria privata al Policlinico Umberto I di Roma per Ettore Scola, il grande regista scomparso a 84 anni.Un momento per pochi intimi, chiuso al pubblico e ai giornalisti senza l'esposizione del feretro a cui hanno partecipato alcuni colleghi e cari amici del regista come Giuseppe Tornatore, Marco Risi, Daniele Vicari.La famiglia ha chiesto assoluto riserbo, da domani alla Casa del Cinema di Roma sarà invece aperta al pubblico la camera ardente. In tanti, sicuramente, politici, personalità del mondo del cinema e dello spettacolo, amici, renderanno omaggio al regista di "C'eravamo tanto amati".