Ispirato da fatti realmente accaduti, EMPEROR racconta una coinvolgente storia d'amore e onore nata durante gli eventi che dal finire della Seconda Guerra Mondiale e dalla resa giapponese hanno condotto alla pace. Matthew Fox (World War Z, Alexx Cross, Lost) assieme al Premio Oscar Tommy Lee Jones (Lincoln, Non è un paese per vecchi, MIB I-II-III), e le stelle del cinema asiatico Eriko Hatsune e Toshiyuki Nishida portano sul grande schermo l'occupazione americana del Giappone negli imprevedibili giorni dopo la resa dell'imperatore Hirohito. Il generale Douglas MacArthur (Jones) si trova improvvisamente arbitro e governatore di una nazione straniera e incarica il suo secondo Bonner Fellers (Fox), esperto di cultura nipponica, di investigare sul presunto coinvolgimento dell'imperatore nella decisione presa dai vertici militari giapponesi di scendere in guerra contro gli Stati Uniti e la sua presunta complicità nelle decisioni che hanno portato al bombardamento di Pearl Harbour. Si può dunque giudicare colpevole l'imperatore? Può Hirohito, venerato come un dio dal suo popolo, se ritenuto colpevole di crimini di guerra, essere processato e condannato a morte? È forse meglio perdonare l'imperatore onde evitare possibili sollevamenti popolari? Schiacciato dal peso di quella che non è solo una decisione morale, ma prima di tutto una decisione politica che può alterare irreparabilmente il già fragile equilibrio da poco raggiunto con la fine del conflitto, Fellers condurrà l'indagine sull'entourage imperiale parallelamente ad una spasmodica ricerca della misteriosa insegnante giapponese (Hatsune) di cui si era invaghito anni prima e per cui aveva deciso di compiere un primo viaggio nella terra del sollevante.