Los Angeles (askanews) - "Trono di Spade" non ha rivali. La serie prodotta da HBO "Games of Thrones" fa incetta di premi ed entra nella storia. Con 12 vittorie agli Emmy Award, gli Oscar della televisione che si sono tenuti a Los Angeles, è la serie che ha vinto più statuette in un anno. Tra i riconoscimenti più importanti quello per la migliore serie drammatica, migliore attore non protagonista, Peter Dinklage, miglior regista e sceneggiatore.Tuttavia nella notte degli Emmy, spicca su tutti, il premio a Viola Davis, la prima afro-americana a vincere il premio come miglior attrice per la sua interpretazione in "Le regole del delitto perfetto", "How To Get Away with Murder" della Abc.Nel suo commovente discorso di ringraziamento, ha sottolineato che la sua vittoria è stata resa possibile dal fatto che, finalmente, ci sono anche in tv ruoli per donne di colore."Fatemi dire una cosa! L'unica cosa che divide le donne di colore da chiunque altro sono le opportunità", ha affermato Viola Davis ringraziando le attrici di colore che prima di lei sono riuscite a abbattere il muro del razzismo.Tra gli altri premi, quello per la serie di satira politica "Veep" e diversi trofei per la serie transgender dark di Amazon, intitolata "Transparent".(Immagini Afp)