Napoli, (askanews) - E' nata a Napoli la cravatta di Pulcinella. Senza perdere in eleganza, l'accessorio - realizzato interamente a mano - porta sul retro il disegno della famosa maschera napoletana, pensato per i giorni del Carnevale. Sulla pala principale inoltre il cappellino di Pulcinella stilizzato. "A fine dicembre mi divertiva l'idea di vivere il Carnevale in maniera diversa quest'anno e di dedicare all'Italia tutta una cravatta che potesse dare allegria e simpatia a tutti", ha spiegato l'ideatore Ugo Cilento, erede dell'azienda fondata nel 1780. "Sono molto belle, molto eleganti e rispecchiano pienamente quelli che erano i miei obiettivi: rendere una cravatta elegante ma allo stesso tempo goliardica, simpatica per far divertire tutta l'Italia", ha aggiunto.Non solo pulcinella sul codino della cravatta di Cilento, una "sette pieghe" in pura seta, i maestri artigiani della Maison napoletana hanno realizzato anche le altre maschere della tradizione storica italiana: da Arlecchino a Colombina, a Stenterello, Gianduia e Rugantino.