Roma, (askanews) - Un meticcio color miele che riesce a conquistare tutti. E' "Italo", il simpatico cane protagonista del film omonimo di Alessia Scarso. Una commedia romantica e divertente che si ispira a una storia vera avvenuta nel 2009 nellecampagne di Scicli, in provincia di Ragusa.Italo è un cane randagio che lentamente è riuscito a guadagnarsi l affetto dell intera cittadina siciliana, fino a diventarne simbolo e da meritare la cittadinanza onoraria.La sua storia si intreccia con quella di un branco di cani randagi che a Scicli, proprio nello stesso periodo in cui arriva Italo, attacca un bambino. Il film con protagonisti, oltre al cane Tomak, Marco Bocci, l'eroe di "Squadra Antimafia" nel suo primo ruolo da protagonista al cinema, Elena Radonicich e Barbara Tabita, parla di tre bambini e tre adulti, sullo sfondo di una Sicilia piena di colore e tradizioni, toccando temi come l'amicizia, tra un cane e un ragazzino solitario, di pregiudizi e amore. Sullo sfondo poi c'è un intero paese, abitato da personaggi buffi e pittoreschi, sconvolti e poi conquistati dalla simpatia di Italo.