Le Bourget, Francia (askanews) - Un medico invitò Andreas Lubitz a ricoverarsi in un ospedale psichiatrico due settimane prima che facesse schiantare l'aereo della Germanwings, di cui era copilota, sulle Alpi francesi, uccidendo tutte le 150 persone a bordo.Questa la sintesi del rapporto finale degli inquirenti francesi dell'Agenzia d'inchiesta e analisi per la sicurezza dell'aviazione civile che ha precisato che la compagnia aerea tedesca non era informata di questa raccomandazione medica. Per questo motivo, sottolineano gli esperti transalpini, andrebbe allentato il segreto medico per i piloti."Nelle settimane precedenti l'incidente", dichiara Remy Jouty, direttore della squadra incaricata dell'indagine sullo schianto, "il co-pilota aveva manifestato problemi psicologici, visitando per questo diversi esperti di discipline differenti come medici oftalmici, generalisti e psichiatri. Alcuni di loro gli avevano particolarmente raccomandato un ricovero in un centro psichiatrico".Il volo della Germanwings, compagnia controllata dal vettore tedesco Lufthansa, precipitò il 24 marzo 2015. Nelle ore seguenti venne accertato che l'incidente fu provocato dalla volontà suicida del copilota il quale, sfruttando una dei sistemi di sicurezza post-11 settembre che blocca ermeticamente la porta della cabina di pilotaggio, riuscì a far uscire il pilota per poi dirigere il velivolo contro le montagne.(Immagini Afp)