Roma, 22 set. (TMNews) - Dowton Abbey che passione. In Gran Bretagna è cominciata la quinta stagione della serie d'ambientazione storica più amata, trasmessa in più di cento paesi nel mondo, incentrata sui rapporti fra nobili e servi in una magione inglese nel secolo scorso. E gli attori della serie seguitissima cercano di spiegarne il successo. Così Allen Leech, Tom Branson nella serie:Penso che le serie di ambientazione storica in Gran Bretagna siano prodotte con grande professionalità, sono di altissima qualità. E la gente è affascinata dalla storia inglese, dalle classi alte, dalle differenze di classe.Vero; tanto che l'antenata di Dowton Abbey, la serie "Su e giù per le scale" degli anni Settanta, è ancora un classico per gli appassionati.La fattura delle serie tv di oggi è molto più sofisticata. Ma il fulcro della fascinazione è lo stesso: nobili, servi, monarchi.Così Robert James Collier, in Dowton Abbey il sotto maggiordomo, osserva "Basta guardare a Kate e Will, quando si sono sposati, quanta stampa straniera c'era, e poi quando hanno presentato il piccolo"."siamo uno dei pochi paesi in Europa dove la monarchia è molto presente. Fa parte della nostra industria turistica, e la serie parla di una parte esclusiva della società".