Roma (TMNews) - Il diritto connesso al diritto d'autore, cioè gli speciali compensi riconosciuti per legge a tutti coloro che recitano o suonano o interpretano un film, fiction o in campo musicale, ogniqualvolta la loro esecuzione artistica viene pubblicamente divulgata, è un settore molto frammentato nonostante gli ultimi interventi di riordino attuati dalla presidenza del Consiglio. Il presidente del Nuovo Imaie, Andrea Miccichè lancia la proposta per semplificare il settore. "Siamo di fronte ad un mercato con un'offerta parcellizzata. Chiunque ci si affacci ha difficoltà ad orientarsi. Riteniamo che attraverso la costituzione di uno sportello unico oppure la costituzione di un consorzio con tutti coloro che sono interessati al settore, si possa ofrire al mercato un'ottima possibilità di poter regolarizzare la propria posizione", ha spiegato Miccichè in una intervista a Tmnews.