Milano (TMNews) - Gli studenti universitari italiani non sono soddisfatti della dotazione tecnologica a loro disposizione, lamentano soprattutto la mancanza di computer e lo scarso accesso a corsi online e lezioni in streaming. Sono i risultati della ricerca "I cambiamenti in atto nel mondo universitario italiano" condotta da Future Concept Lab per conto di Samsung a supporto del progetto Samsung Young Design Award, il concorso patrocinato dall'Associazione per il Disegno industriale arrivato alla fase finale. Il vincitore, scelto tra i 10 finalisti, sarà scelto il 30 settembre: in palio tre premi da 5mila, 3mila e duemila euro, più il Gran premio della giuria di 15mila.Il 90% degli intervistati si dichiara non pienamente soddisfatto dalla tecnologia nelle università, negli atenei milanesi la percentuale è dell'86%. Il 60% lamenta la mancanza di computer per i docenti a lezione, a Milano spicca una particolare insoddisfazione su organizzazione di corsi e gestione dei rapporti a distanza: il 78% si lamenta. Dalla ricerca emerge che gli studenti vivono un digital divide tra vissuto all'università e personale: l'85% degli intervistati ha uno smartphone, l'89% un portatile e il 93% un profilo Facebook. In futuro però si immaginano che il gap sarà colmato e la tecnologia aiuterà a semplificare la loro vita. L'indagine è stata condotta su un campione di 600 studenti universitari tra 19 e 29 anni, con interviste personali e telefoniche.