Milano (Askanews) - "Io credo che dal punto di vista della volontà e dell'energia intellettuale che è stata messa nell'idea che la Triennale abbia una sua parte consistente sul sito dell'Esposizione universale non si debba perdere un solo momento per fare sì che questo sia praticabile. E' chiaro però che bisognerà avere anche un riconoscimento di investimento di risorse, da questo punto di vista c'è stata qualche lentezza da parte del governo, c'è stata qualche indecisione forse di troppo nei momenti che invece richiedevano l'immediatezza, e così c'è ancora un alone di incertezza, speriamo di poterlo sciogliere nelle ultime settimane e che questo avvenga positivamente". L'assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno ha commentato così la situazione di incertezza sull'effettiva realizzazione di una parte della XXI Triennale internazionale sul sito di Expo 2015 a Rho Fiera, che ora appare in discussione."Se però così non dovesse accadere - ha aggiunto Del Corno - io inviterei anche a pensare quanto di innovazione questa XXI Triennale porta nella relazione con la città attraverso la scelta di dislocare in vari luoghi, alcuni anche di proprietà del comune di Milano, tutte le straordinarie esperienze creative che animeranno il palinsesto della Triennale".