Roma, (askanews) - Anni Ottanta, una gang sgangherata, il solito bar nel quartiere Pigneto di Roma. Piero Piaggio, Er Gallina e Sandrino sono piccoli delinquenti di quartiere. In scena fino al 10 aprile al Teatro Tirso de Molina, a Roma, la commedia noir "Ladri di galline praticamente polli". Un'esilarante commedia tra gag e sketch, con un testo brillante ma mai volgare. Protagonisti Massimo Rosa, G-Max dei Flaminio Maphia insieme a Gianluca Giugliarelli, Emiliano Morana, Marina Marchione e Mario Barletta.G-Max racconta: "Il mio ruolo, in questa commedia noir, è il capo di una gang sgangherata. Ho due collaboratori che me ne combinano di tutti i colori. Storia ambientata nel Pigneto degli anni 80 dentro una bisca".Da rapper al palco teatrale. "Un'esperienza molto carina, il teatro, perchè ci sono persone di tutte le età, anche adulti che ritornano indietro nel tempo, si rivedono le 100mila lire il vecchio telefono a gettone.Il regista della commedia, Stefano Fabrizi, racconta come è nata l'idea: "L'idea nasce nel 2008 quando impazzava Romanzo criminale. Ho pensato di scrivere un romanzo noir, scrivendo la storia ambientata negli Anni Ottanta, con personaggi che non avevano niente da fare con la serie. Ne è uscito fuori un bel prodotto".E sul futuro, il regista annuncia: "Nella prossima stagione va in tournée e cercheremo di sbarcare il lunario in altre città".L'invito, a suon di rap, arriva direttamente da G-Max.