Roma, (askanews) - Arrivano da tutta Italia, dal nord al sud. Si sono incontrati grazie a un contest lanciato sui social network dai loro futuri produttori, Biplano studio per Cantieri Musicali, già produttori tra gli altri di Marco Mengoni e gli Zero Assoluto. E ora, dopo aver partecipato alle selezioni per X-Factor, lanciano il loro primo ep insieme. Marco Poletto, Luca Tosoni, Giovanni Seidita, Agostino Acquaviva e Manuel Botrugno, sono gli Aula39, la boyband italiana composta da cinque giovanissimi (un diciassettenne, due diciottenni, un ventenne e un ventiduenne): tutti cantano e suonano allo stesso tempo. Non c'è un leader e la linea-guida che ispira il progetto è legata ai valori e al 'mood' del film "L'attimo fuggente".Marco presenta così l'ep su cui la band sta lavorando:"Ci sono tutti gli argomenti dell'adolescente, ciò che viviamo noi: l'amicizia, il nostro esserci incontrati, il convivere insieme per un mese, tematiche in cui ogni persona possa ritrovarsi. Sentiamo molto i nostri pezzi".L'ep comprenderà singoli giù usciti in video e altre canzoni nuove. Agostino:"Conterrà brani presenti, altri ci stiamo lavorando. Stiamo lavorando perchè speriamo di farlo uscire presto".Un successo, quello degli Aula39, nato grazie ai social network:"E' stato il nostro punto di partenza. I primi fan grazie a Facebook. Stiamo continuando su questa linea, poi grazie anche a X-Factor ci ha conosciuto molta più gente".