Roma, (askanews) - "Roma ho voluto proporre un percorso che in qualche modo fa riassaporare il gusto di camminare nella propria città e quindi partendo da una villa storica molto bella, Villa Ada, sulla Via Salaria, si attraversa un quartiere particolarmente emozionante dal punto di vista architettonico, si arriva a Villa Torlonia, che ha molta storia da raccontare, dopo di che ci si avvicina al centro storico e ci si trova al roseto comunale, uno dei luoghi più affascinanti che ci siano a Roma": è il percorso a Roma suggerito dall'autore di "Viaggi Naturali - Luoghi, racconti, meraviglia" (depackaging edition), Andrea Ferraretto, che nel libro ha raccolto un selezione di articoli usciti per il blog che cura sulla Stampa "Quattro passi nei parchi", uniti da un filo conduttore, ovvero quello di riassaporare la lentezza del viaggiare ed entrare nei luoghi, non da turista, ma da viaggiatore."Ogni anno - prosegue il giornalista, intervistato nello studio di askanews - tra maggio e giugno fioriscono circa 500 tipi diversi di rose. Poi dal roseto si scende nel rione Testaccio e qui si può assaggiare una delle street-food più innovative che ci sono a Roma in questo momento, che è il Trapizzino".