Roma, (askanews) - E' stata presentata a Roma la 23esima edizione di Umbria Jazz Winter, evento ormai divenuto un appuntamento fisso per gli appassionati della buona musica, quest'anno in programma dal 30 dicembre al 3 gennaio.Il presidente della Fondazione Umbria Jazz, Renzo Arbore: "Orvieto ha un fascino così particolare perché se uno pensa al Natale, al presepio, come quello di cui parlava Eduardo e il suo figlio Luca, certamente ha un fascino particolare ed è adattissimo il jazz che sceglie Carlo Pagnotta, il direttore artistico, perché è un jazz d'ascolto, da scoprire anche nomi inediti: ne dico uno solo, perché è stato battezzato a Orvieto Brad Mehldau, un grandissimo".Non mancano i nomi internazionali tra i circa cento artisti che si esibiranno a Orvieto nei 5 giorni di programmazione. Il direttore artistico Carlo Pagnotta: "Kurt Elling nel centenario di Sinatra, il Brasile con Romero Lubambo, la nuova star del soul Jarrod Lawson, i Dirotta su Cuba", ha anticipato.Elling, definito da Jazztimes il cantante jazz più influente dei nostri tempi, renderà omaggio con due progetti a Sinatra, in occasione del centenario dalla nascita di The Voice.Tra i nomi in programma spiccano i grandi jazzmen italiani: Paolo Fresu, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Danilo Rea, i Dirty 6 capitanati dal pianista Claudio Filippini e il Larry Franco Quartet.Come da tradizione in programma le esibizioni della marching band dei Funk Off e il gospel con Light of Love Gospel.