L'opera, reduce da alluvione di Firenze, e' ora nella sacrestia