Cremona (TMNews) - L'arte della liuteria cremonese è una storica eccellenza italiana, che tutto il mondo conosce attraverso i violini Stradivari o Guarneri del Gesù. Ora, a pochi mesi dell'inaugurazione del nuovo Museo del violino di Cremona, parte il progetto Opificio del suono, un piano di sviluppo e valorizzazione del patrimonio culturale della città lombarda, capitale mondiale della Liuteria, recentemente iscritta dall'Unesco nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità, proprio per l'arte della liuteria. E a sostenere il progetto arriva un contributo da 850mila euro da parte della Fondazione Cariplo, che punta in particolare sui laboratori di ricerca del Museo: perché l'arte è uno dei punti di forza del nostro Paese, ma questa va anche sostenuta economicamente, cosa che, talvolta, sembra venga dimenticata o considerata secondaria.