Parigi (askanews) - Patti Smith, sacerdotessa della new wave, è sempre in prima linea per la difesa dei diritti delle donne e dell'ambiente. E' infatti stata appena ritratta sul calendario Pirelli come donna di fascino e potere. Ma la cantante non si ferma mai. A pochi giorni dall'incontro a Milano "Patti Smith VS Giovanna d'Arco: storie di donne simbolo di libertà" da Parigi parla del vertice sull'ambiente."Ho sempre pensato che non è mai troppo tardi per migliorare le cose. Forse è tardi per salvare alcune specie che si sono estinte o alcuni fiumi, ma noi dobbiamo guardare a ciò che possiamo proteggere ma anche a quello che possiamo ricostruire".Rispetto ai lavori del vertice Patti ha le idee chiare. "Dobbiamo pensare a quello che possiamo fare. Noi viviamo il presente e dobbiamo agire adesso. Quello che penso della conferenza, anche se non conosco tutti i retroscena politici, è che sta facendo capire che la questione ambientale va affrontata ora" ha proseguito la cantante che ha invitato tutti ad agire nel quotidiano, anche nelle piccole cose, come la raccolta differenziata, perché tutte queste azioni sono utili a preservare l'ambiente."Tutti vogliono aria e acqua puliti, tutti vogliono vivere in un luogo salutare. Credo che la difesa dell'ambiente sia un elemento che unisca tutti e può aiutare a superare le divisioni politiche, religiose e culturali" ha concluso.(immagini AFP)