Roma, (askanews) - Con l'inizio del Giubileo, arriva anche una webserie che offre un taglio ironico, un po' scorretto e dissacrante sull'anno santo: è "Il Camerlengo", che vuole ridere anche sulla Roma e l'Italia delle piccole e grandi corruzioni.Distribuita da Goofie.eu, la piattaforma prodotta da Nicolas Vaporidis, Matteo Branciamore e Primo Reggiani, la serie web di Marco Castaldi, in 10 brevi episodi, è ambientata nell'ufficio di un Camerlengo varesino, ex responsabile del padiglione Vaticano a Expo, ritrovatosi controvoglia a seguire e gestire l'evento religioso a Roma, città che odia, tra papa boys, un'esilarante guardia svizzera e un Papa Francesco che senza mai apparire si rivela pieno di umorismo.