Londra (askanews) - Londra rende omaggio ai cinquant'anni di carriera dei Rolling Stones. E lo fa con la mostra "Exhibitionism" allestita alla Saatchi Gallery, a Chelsea. Su due piani tutta la storia della band britannica che ha rivoluzionato il rock e ancora oggi richiama folle oceaniche ai concerti dal vivo. Ad accogliere i visitatori la celebre linguaccia logo della band. Poi dentro di tutto e di più sugli Stones, in una mostra fortemente voluta da Mick Jagger & Co, che per l'occasione hanno aperto le loro bacheche."Mi piace come è venuta la parte dei costumi - ha raccontato Jagger all'inaugurazione - Era quella che mi preoccupava di più perché è difficile esibire i costumi su un manichino, ma il risultato mi piace". Costumi di scena, chitarre, album e foto inedite. C'è anche la ricostruzione dell'appartamento "puzzolente e disgustoso" al 102 di Edith Grove condiviso da Jagger, Keith Richards e Brian Jones nel 1962."Dimenticate i piatti, il bucato e il letto. Non riesco nemmeno a ricordarlo il letto. Nell'appartamento ci siamo concentrati sulla musica", ha ricordato Richards."Exhibitionism" è ricca di proposte interattive, compresa quella di accedere virtualmente sul palco dei live della band e al backstage. La mostra resterà aperta fino al 4 settembre per poi prendere il volo verso altre città in giro per il mondo. Quanto ai Rolling Stones, come ha spiegato Ronnie Wood, sono al lavoro su un nuovo album: una raccolta di cover di canzoni di autori che hanno fatto la storia del blues, da Little Walter a Howling Wolf.