Roma, (askanews) - Promuovere e valorizzare l'immagine dell'Italia e della sua creatività all'estero attraverso il cinema. Con questo obiettivo Rai Cinema porta a New York, dal 4 all'8 dicembre 10 titoli rappresentativi degli ultimi 15 anni: opere d'autore, vincitrici di premi e presentate a vari festival. Sono "La stanza del figlio" di Nanni Moretti, "Terraferma" di Emanuele Crialese, "Il mestiere delle armi" di Ermanno Olmi, "Buongiorno, notte" di Marco Bellocchio, "Le chiavi di casa" di Gianni Amelio, "Cesare deve morire" dei fratelli Taviani, "Sacro Gra" di Gianfranco Rosi, "Le meraviglie" di Alice Rohrwacher, "Gomorra" e "Il racconto dei racconti" di Matteo Garrone. Saranno tutti donati al Moma, che li ha scelti in accordo con l'Italia, e che il 4 dicembre ospiterà la prima proiezione americana, con il regista Matteo Garrone, del suo ultimo film. Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema."Ci fa molto piacere perché il Moma ha scelto 10 film italiani che hanno fatto la storia del nostro cinema negli ultimi 15 anni co-prodotti dai Rai Cinema, quindi ci fa molto piacere donarli a questa fantastica library di grande pregio che ha il Moma, che renderà poi visibili questi film, proiettandoli periodicamente. E faremo l'anteprima americana del film di Matteo Garrone 'Il racconto dei racconti'."Il racconto dei racconti" per Del Brocco potrebbe avere un futuro interessante negli Stati Uniti."Quando sono uscite le critiche soprattutto nel mondo anglosassone abbiamo visto che il film è piaciuto moltissimo, in America è stato venduto a un distributore importante, ci credono molto, è un film in inglese con star internazionali e girato in Italia, crediamo che possa avere anche un percorso americano importante".Fino all'8 dicembre sono stati organizzati anche altri eventi a New York. Sarà presentato un libro con le più belle foto dei 10 film donati al Moma, sarà proiettato il film di Claudio Caligari "Non essere cattivo" che l'Italia candida agli Oscar, ci sarà l'anteprima mondiale di "Sono Cosa Nostra", documentario su Libera, l'associazione creata da don Ciotti a 20 anni dalla legge sulla confisca dei beni alle mafie, e il documentario "Esuli - Le guerre" di Barbara Cupisti, dedicato ai profughi di guerra, sarà presentato alla New York University.