Città del Messico (askanews) - Con il film "Birdman" ha sbancato gli Oscar 2015 e ora è di nuovo in corsa con "The Revenant". Dopo due anni vissuti al massimo il regista del momento, Alejandro Inarritu, si prende una meritata pausa dal set per ricaricare le pile."È stato davvero estenuante girare due film di seguito, sono state due maratone. Ora la sola cosa che ho in mente è riposarmi. Non sono abituato a farlo ma ci proverò e per un buon periodo", ha spiegato il regista messicano, di passaggio da Città del Messico insieme a Leonardo Di Caprio, per promuovere il film. Il regista e l'attore hanno vissuto in simbiosi sul set di The Revenant. Un set in mezzo alla natura, pieno di insidie e con riprese girate a temperature proibitive. Ma l'attore in odore di Oscar per l'interpretazione di un cacciatore di pelli in lotta per la sopravvivenza non si è lasciato scoraggiare"La cosa peggiore sarebbe stata girare per nove mesi con un freddo glaciale e un regista poco interessato ai risultati. Sarebbe stato un pessimo copione - ha spiegato Di Caprio - lavorerei volentieri di nuovo con Alejandro. Abbiamo molte affinità e gusti simili per il cinema".Un feeling condiviso anche dal regista messicano: "Non è stato soltanto un grande attore, un collega, un guerriero. Ho trovato anche un grande amico e non capita spesso in questo mestiere difficile", ha concluso il regista.