Roma, (askanews) - I giovani di oggi e il mondo del rap italiano raccontato a ritmo di musica da Cosimo Alemà, uno dei più famosi registi di videoclip. E' "Zeta", dal 28 aprile al cinema, film generazionale su un gruppo di ragazzi che in una Roma di periferia, tra spaccio e povertà, cercano di farsi strada inseguendo il sogno della musica. Hip hop, amicizia, ma per il regista anche una storia d'amore."Volevo fare un film anche su mio amore personale per la musica, che è l'amore che vedo oggi nei ragazzi perché credo che l'hip hop e il rap siano la prima cultura musicale che veramente appassiona".I due giovani protagonisti sono Diego Germini, conosciuto come il rapper Izi e Irene Vetere, ma nel film ci sono volti noti come Salvatore Esposito, il Jenny della serie "Gomorra", e tanti artisti e rapper che si sono prestati, come Fedez, J-Ax, Clementino, Ensi, Briga, Rocco Hunt e Baby K."Per me era ovvio partecipare perché il mio percorso musicale è partito dal rap, ancora lo faccio anche se spazio tra i generi... ma il rap è il mio modo principale di comunicare e far musica".Il film secondo lei racconta bene la realtà rap italiana. "E' tutto realmente credibile e a mio avviso rappresenta bene le sfaccettature di questo genere, c'è la parte più commerciale, l'underground, le battle di freestyle, le canzoni composte in studio, è una foto abbastanza fedele della scena".