Roma (TMNews) - E' dedicata a Dino De Laurentiis la piazza centrale di Cinecittà world, il parco divertimenti sul mondo del cinema che aprirà il 24 luglio alle porte di Roma. Un omaggio al fondatore dei "Dino studios" che sorgevano proprio qui, e dove, a partire dagli anni Sessanta, il celebre produttore realizzò film come "Barabba" con Anthony Quinn, "La Bibbia" di John Huston o "La voce della luna" di Federico Fellini.Oggi Aurelio De Laurentiis, azionista dell'Italian Entertainment Group che con Luigi Abete, i fratelli Della Valle e la famiglia Haggiag ha finanziato Cinecittà world, ricorda:clip ITW de laurentiis"In quel casolare papà e l'architetto Malavasi cominciarono a disegnare questi studi, poi improvvisamente arrivarono altri venti architetti, cinquanta ingegneri, un cantiere di cinquemila operai, e io passai le mie estati, per un paio d'anni, qui impazzendo dalla goduria, perché nel frattempo avevamo l'arca di Noe' con lo zoo.E c'era John Houston che dormiva in un appartamento che gli avevamo costruito sopra la palazzina uffici".Con Dante Ferretti, che ha disegnato il nuovo parco del cinema, De Laurentiis ha lavorato per la prima volta nel '69, e oggi dello scenografo da Oscar dice:"Avevamo una grande fiducia, mio figlio e io, in Dante Ferretti, nelle sue qualità, nelle sue grandi doti di saper mischiare il locale con l'universale".Per Ferretti il parco è profondamente legato anche agli studios di Cinecittà."La cosa che mi interessava di più era cercare di mettere su Cinecittà world dei pezzi di scene che avevamo fatto a Cinecittà, riportarle qui cambiando delle cose, ma non solo le cose fatte a Cinecittà, le cose fatte nel cinema italiano".