Berlino (askanews) - Un musical sulla violenze delle gang, impostato come una commedia greca. E' "Chi-Raq", il film di Spike Lee che nel titolo fonde la Chicago dei quartieri più violenti e l'Iraq, dove la metropoli americana conta più morti ammazzati dei bilanci dal fronte iracheno. Il film, già uscito nelle sale americane, è stato presentato al Festival del cinema di Berlino.Tra i protagonisti di questa storia, un cast stellare di rapper, tra i quali anche Nick Cannon."È stato fantastico - racconta Spike Lee - era come dirigere un grande team sportivo, i veterani e gente nuova con sangue giovane. È stata un'esperienza meravigliosa", conclude il regista afroamericano, che si è ispirato alle commedie greche, in particolare alla Lisistrata di Aristofane. Una donna lancia lo sciopero del sesso per costringere gli uomini a mettere fine alle violenza. Un film musicale con chiari intenti politici e soprattutto una posizione molto ferma contro la lobby americana delle armi, sul banco degli imputati per i numeri spaventosi di omicidi alla Chicago di oggi che nulla ha da invidiare a quella dei gangster di Al Capone"Sono 90 i morti per arma da fuoco in febbraio, di cui 17 solo nell'ultima settimana, praticamente ci troviamo in una zona di guerra", dice John Cusak. Nel film di Lee, è un predicatore che chiede a gran voce la fine delle violenze di strada.