Roma, (askanews) - Al 30esimo Festival Internazionale di Moda e Fotografia diHyères, cittadina tra la Costa Azzurra e la Provenza, ospite d'onore, nonché partner ufficiale è stata la maison Chanel, con Karl Lagerfeld protagonista, direttore artistico di questa edizione. Il festival è nato 29 anni fa con l'intento di sostenere giovani stilisti e fotografi emergenti, che qui presentano le loro geniali creazioni davanti a una giuria molto qualificata.Il talento di Lagerfeld è stato messo in mostra attraverso le sue creazioni di moda, le sue foto e in una masterclass in cui ha risposto in modo ironico alle domande. Ed è proprio sui giovani che lo stilista tedesco ha detto la sua:"Odio l'espressione 'giovani designer', ci sono quelli bravi e quelli non bravi, basta. Non serve l'etichetta di 'giovani' per avere successo. Anzi, è una definizione pericolosa. Quando ero giovane io, voleva dire non avere esperienza, non era una cosa positiva, ora invece si viene valutati in base a per quanto tempo si è stati definiti giovani designer. Io credo invece che si debba uscire da questi schemi: dipende dai singoli casi, quanto uno realizza, da quanto può fare o meno, è difficile da spiegarema io credo che non ci debbano essere regole, una carriera va solo costruita".