Milano (askanews) - La retrospettiva dedicata a Marc Chagall a Palazzo Reale è stata la mostra più visitata nel 2014 a Milano. Sono state infatti oltre 340.000 le persone che hanno ammirato i capolavori del maestro russo, capace di coniugare pittura e speranza, con uno stile totalmente personale e unico nella storia dell'arte moderna. Ora le 220 opere stanno per trasferirsi a Bruxelles, dove saranno esposte dal 28 febbraio al 28 giugno.La mostra, in un'ottica di collaborazione internazionale che in qualche modo rientra nelle dinamiche virtuose che si spera possano ulteriormente consolidarsi con Expo, è stata concepita fin dall'inizio da GAmm Giunti, Comune di Milano-Cultura e Palazzo Reale come un evento che potesse trovare l'interesse di un partner internazionale di equivalente livello, in grado di collaborare per la sua realizzazione in una seconda sede. E ora il progetto è in dirittura d'arrivo e i sogni visionari e delicati di Chagall, il pittore venuto dalla Russia, sono pronti a volare anche nel cielo sopra Bruxelles, patria di un altro grande del Surrealismo novecentesco come René Magritte.