Roma, (askanews) - Un gangster movie metropolitano ambientato a Napoli con Fortunato Cerlino, il boss Pietro Savastano della serie tv "Gomorra" e Michele Riondino. E' "Falchi", il nuovo film di Toni D'Angelo, che lo ha anche scritto insieme a Giorgio Caruso e Marcello Olivieri e le cui riprese sono iniziate lo scorso 4 aprile.Come si vede dalle immagini del backstage (di Mario Schiano) è ambientato nella Napoli del degrado e della malavita, nei vicoletti scuri dove avvengono gli inseguimenti, e racconta una storia di crimine, violenza e riscatto.I protagonisti Peppe e Francesco sono due falchi, spregiudicati e spietati, agenti della sezione speciale della Squadra Mobile di Napoli, che a bordo delle loro moto pattugliano la città entrando nei sobborghi più loschi. Uno depresso, l'altro molto solo, sono due amici che vivono sempre in tensione in una Napoli dove si mescolano culture e nazionalità. Finché un giorno il loro capo viene ingiustamente indagato per concussione mafiosa e si toglie la vita e loro, decisi a vendicarlo a tutti i costi, si trovano da soli di fronte alla camorra, i cui affari si intrecciano a quelli di un'altra organizzazione criminale, quella cinese.Il film che ha nel cast anche Pippo Delbono e Stefania Sandrelli sarà girato anche a Castel Volturno e uscirà nelle sale distribuito da Koch Media, a novembre 2016.