Roma (askanews) - Abbiamo visto entrambi in "House of cards", ora Reg E. Cathey e Kate Lyn Sheil sono i protagonisti di "Outcast", la nuova serie della Fox ideata da Robert Kirkman, presentata a Roma in anteprima, che andrà in onda da giugno in 127 Paesi. Kirkman, già creatore di "The walking dead", questa volta terrà il pubblico con il fiato sospeso con una storia di possessioni demoniache e esorcismi. La Sheil ha spiegato: "Credo che l'aspetto paranormale dello show è ben equilibrato con quello delle relazioni umane. E' un dramma corale in fondo". Reg E. Cathey condivide: "Per me la forza di questa serie non è necessariamente l'aspetto paranormale, i demoni, ma i meravigliosi personaggi creati da Kirkman, le loro relazioni. E' una serie che celebra anche la famiglia".Per l'attore i veri demoni, nella realtà, non hanno niente di sovrannaturale. "Gli uomini nella storia hanno lasciato uscire il peggio di se stessi, i poveri demoni non c'entrano niente: loro sono sicuramente da qualche altra parte a giocare a polo".Entrambi sono convinti che il successo delle serie che hanno a che fare con la paura, da Walking dead a Outcast, abbia radici lontane e molto a che fare con l'attualità. "Forse gli zombie rappresentano, in America per esempio, il consumismo sfrenato, e i demoni il rifiuto di qualsiasi forma di etica, la forma estrema di egoismo.Entrambi, alla domanda se ci sia qualcuno oggi che abbia qualcosa a che fare con il diavolo, hanno risposto senza esitazioni: "Donald Trump!"