Napoli (TMNews) - L'antichità classica, si sa, era intrisa di spirito sensuale ed erotico, come testimoniano con eloquenza molti affreschi di Pompei ed Ercolano. Su questi antichi reperti, decisamente espliciti, è intervenuto in modo ancora più esplicito il gruppo artistico viennese Team Niel, creando opere che non sono piaciute al Ministero dei Beni Culturali, ma che hanno trovato accoglienza al museo Cam di Casoria. Il direttore Antonio Manfredi presenta così le opere della mostra censurata "Eroticam". "Sono state inserite all'interno di queste immagini antichissime, di duemila anni fa, le immagini di artisti, di uomini di scienza, insomma di intellettuali internazionali".Il risultato sono immagini forti, che non lasciano spazio all'immaginazione e che ridanno vita, in modo molto contemporaneo, alle opere del Gabinetto Segreto pompeiano. Veronika Bayer è una degli artisti del gruppo austriaco. "Volevamo rendere moderne queste opere antiche - ci ha detto - e volevamo dare loro un contributo contemporaneo".Contributo che si traduce anche nelle parole scritte sulle opere, veri e propri fumetti che, per gli artisti viennesi, servono a tradurre le emozioni intense espresse nella postura sessuale dei soggetti ritratti.Piaccia o meno, anche questo è uno dei tanti volti della scena artistica contemporanea, la cui vitalità, in ogni caso, è un sintomo di ricchezza e forse anche un pungolo per un sistema culturale come quello italiano a volte un poco stantio.